È di Morfeo la felicità

4.40 out of 5 based on 5 customer ratings
5 customer reviews

12,00

2017, pagg. 108
ISBN 9788898721795

Un racconto in cui realtà, sogno, bellezza, mito, dolore, guerra, passione ed amore si intersecano al punto da generare un’opera unica ed originale nel suo genere, dipinta di vita sognata, ma allo stesso tempo realmente vissuta. I personaggi del racconto sono speciali poiché riescono a toccare con il pensiero quel filo invisibile e meraviglioso che oltrepassa il terreno, per poi ritrovare le proprie origini in quest’ultimo.

5 recensioni per È di Morfeo la felicità

  1. Valutato 5 su 5

    mariella barbagallo

    una scrittura carnale, sanguigna, come è tipico della sicilia letteraria della tradizione, su un letto di sogni di una una infanzia troppo presto matura, non risolta dai racconti degli adulti , sorretti dalla tradizione che asseconda e giustifica in un misto di incosciente metafora, una assenza di morale di tipo tribale . La fuga della conclusione rende giustizia dell’accaduto e restituisce il sogno alla autrice della saga con una fine imprevista e nobilitante.

  2. Valutato 5 su 5

    mariella barbagallo

    Lingua complessa, dialetto e tradizione, la narrazione naviga tra contenuti arditi in una folla di “soggetti” non risolti e perfino tenebrosi ; l’autrice ricerca un trampolino che liberi dai protagonismi del passato che affollano la sua mente e impediscono la purezza dell’amore e la sua definitiva conquista.

  3. Valutato 4 su 5

    mariella barbagallo

    I fatti sono narrati come se un superiore destino li avesse già sabiliti: c’è nel lungo racconto il fatalismo tipico della popolazione siciliana, una carnalità sanguigna nei protagonisti , un oscuro mondo tribale, da cui l’autrice cerca la distanza liberandosi attraverso il sogno di un amore assoluto, come quando si lascia il trampolino e ci si tuffa nella acqua profonda del mare.

  4. Valutato 5 su 5

    mariella barbagallo

    c’è come la ricerca, nel labirinto, di una via d’uscita, senza respiro, con l’affanno di chi non sa se riuscirà…………..frasi spezzate, brevi periodi, intrusioni di un dialetto familiare molto amato e fertile, frollo come terra appena arata

  5. Valutato 3 su 5

    Antonella Amato

    in questa saga familiare, l’autrice, ha dato spazio a tutti i personaggi e a tutte le situazioni, le varie vicissitudini, adattandone il linguaggio, che da poetico, in certi casi diventa senza mezzi termini.
    Antonella Amato autrice

Aggiungi una recensione

Your email address will not be published. Required fields are marked *